Le Scritture      Sussidi  | Ricerca  | Opzioni  | Contrassegnato  | Guida  | Italiano 
Stampa   < Indietro  Avanti >
Dottrina e Alleanze
SEZIONE 59
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sion, Contea di Jackson, Missouri, il 7 agosto 1831 (History of the Church, 1:196–201). Prima di trascrivere questa rivelazione il Profeta scrisse una descrizione della terra di Sion, nella quale il popolo si era allora radunato. La terra era stata consacrata, come il Signore aveva indicato, ed era stato dedicato il sito per il futuro tempio. Il Signore rende questi comandamenti applicabili particolarmente per i santi in Sion.
1–4: i santi fedeli in Sion saranno benedetti; 5–8: essi devono amare e servire il Signore e rispettare i suoi comandamenti; 9–19: se rispettano la santità del giorno del Signore, i santi sono benedetti materialmente e spiritualmente; 20–24: ai giusti sono promesse la pace in questo mondo e la vita eterna nel mondo a venire.
  1 Ecco, beati coloro, dice il Signore, che sono saliti in questo paese con aocchio rivolto unicamente alla mia gloria, secondo i miei comandamenti.
  2 Poiché coloro che vivranno aerediteranno la terra, e coloro che bmoriranno si riposeranno da tutte le loro fatiche, e le loro opere li seguiranno; e riceveranno una ccorona nelle ddimore di mio Padre, che io ho preparato per loro.
  3 Sì, beati coloro i cui piedi stanno sulla terra di Sion, che hanno obbedito al mio Vangelo; poiché riceveranno per loro ricompensa le cose buone della terra, ed essa darà frutto con il suo avigore.
  4 Ed essi saranno coronati anche di benedizioni dall'alto, sì, e con non pochi comandamenti, e con arivelazioni a tempo debito — tutti quelli che sono bfedeli e cdiligenti dinanzi a me.
  5 Pertanto io do loro un comandamento, dicendo così: aAma il Signore tuo Dio con tutto il tuo bcuore, con tutte le tue facoltà, mente e forza; e cservilo nel nome di Gesù Cristo.
  6 Ama il tuo aprossimo come te stesso. Non brubare; non commettere cadulterio, non duccidere, e non fare alcunché di simile.
  7 aRingrazia il Signore tuo Dio in ogni cosa.
  8 Offri un asacrificio al Signore tuo Dio in brettitudine, sì, quello di un cuore spezzato e di uno spirito ccontrito.
  9 E affinché tu possa più pienamente mantenerti aimmacolato dal mondo, va' alla casa di preghiera e offri i tuoi sacramenti nel mio bsanto giorno;
  10 Poiché, in verità, questo è il giorno che ti è assegnato per riposarti dai tuoi lavori e per arendere le tue devozioni all'Altissimo;
  11 Nondimeno, che i tuoi voti siano offerti in giustizia tutti i giorni e in ogni momento;
  12 Ma ricorda che in questo giorno, il giorno del Signore, devi offrire le tue aoblazioni e i tuoi sacramenti all'Altissimo, bconfessando i tuoi peccati ai tuoi fratelli e dinanzi al Signore.
  13 E in questo giorno non fare nient'altro se non preparare il tuo cibo con semplicità di cuore, affinché il tuo adigiuno sia perfetto, ossia, in altre parole, affinché la tua bgioia sia completa.
  14 In verità questo vuol dire digiuno e preghiera, ossia, in altre parole, gioia e preghiera.
  15 E se farete queste cose con agratitudine, con bcuore e volto cgioiosi, non con molte drisate, poiché ciò è peccato, ma con cuore lieto e volto gioioso —
  16 In verità vi dico che nella misura in cui lo farete, la pienezza della terra sarà vostra: le bestie dei campi e gli uccelli dell'aria, ciò che s'arrampica sugli alberi e che cammina sulla terra;
  17 Sì, e le erbe e le buone cose che vengono dalla terra, sia per cibo o per vesti, per case o per fienili, per frutteti o per orti o per vigne;
  18 Sì, tutte le cose che vengono dalla aterra, nella loro stagione, sono fatte per il beneficio e l'uso dell'uomo, sia per piacere all'occhio che per allietare il cuore;
  19 Sì, per cibo e per vesti, per il gusto e l'odorato, per fortificare il corpo e ravvivare l'anima.
  20 E piace a Dio aver dato all'uomo tutte queste cose; poiché furono create per essere usate a questo scopo, con giudizio, non in eccesso, né per costrizione.
  21 E in nulla l'uomo aoffende Dio, ovvero contro nessuno s'infiamma la sua ira, se non contro coloro che non briconoscono la sua mano in ogni cosa e non obbediscono ai suoi comandamenti.
  22 Ecco, questo è secondo la legge e i profeti; pertanto, non importunatemi più riguardo a questo argomento.
  23 Ma imparate che chi compie opere di arettitudine riceverà la sua bricompensa, sì, cpace in questo mondo e vita deterna nel mondo a venire.
  24 Io, il Signore, l'ho detto, e lo Spirito ne porta testimonianza. Amen.